un weekend da film

un weekend da film

Memorabile. La domenica finisce, finalmente ci si può rilassare, ma l’emozione di queste giornate tiene le pulsazioni alte ancora per un po’. E’ più difficile dormire, ed è una sensazione splendida.

Abbiamo cominciato venerdì pomeriggio con la “Notte al Museo”. Con gli amici del Museo del Ghisallo, il più bel museo di ciclismo del mondo, abbiamo organizzato una notte bianca con caccia al tesoro, pizza e una avventurosa notte in sacco a pelo nel cuore del museo, a Magreglio. Per diversi dei dieci bambini dai 6 ai 10 anni che hanno partecipato, è stata la prima volta in un sacco a pelo, la prima volta che facevano qualcosa di così avventuroso, la prima volta lontano da mamma e papà. E si sono divertiti in maniera incredibile, stretti stretti e vicini tra loro, e difesi dai peluche che ciascuno si era portato. Per me è stata una emozione grande, partecipare dell’entusiasmo che mi circondava, orgoglioso di vedere quanto i nostri bimbi siano bravi a stare insieme, ad aiutarsi, a giocare, a essere felici. Nel cuore della notte, quando ben oltre l’una e trenta i bambini hanno accettato di chiudere gli occhi, mi sono sentito grato per quello che stavo vivendo. Ho sentito il respiro di quelle bici, antiche, splendide, nobili, e ancora piene di vita. Come quella a cui si apprestano i bambini del Comolake team.

Con queste premesse la gara di domenica non poteva che essere un successo. Abbiamo corso l’ultima prova del Gran Prix Valli Varesine di cross country a Laveno Mombello. Dopo sette tappe del circuito la vittoria era un testa a testa tra noi e gli amici del Bicitime, una squadra fortissima e dalla sportività encomiabile. Noi del Comolake siamo riusciti a schierare al via 28 atleti, 28 amici, 28 persone che a questa squadra nata appena due anni fa tengono davvero tanto. Non finiremo mai di ringraziare ciascuno di loro, ciascuno di voi, per la commovente vittoria di squadra che abbiamo conseguito. Ci hanno definito corazzata, armata, ho ricevuto messaggi di atleti orgogliosi di appartenere a una squadra così forte. Oggi il team Comolake è una realtà. Il mondo della mountain bike conosce questa squadra e apprezza i nostri valori e il nostro stile. Non solo siamo tanti, siamo anche forti. Andrea Canal ha vinto la classifica assoluta e quella di categoria, con una di quelle sue prestazioni inarrivabili che, quando ne parla, ti fa sembrare semplici e naturali. Luca Tettamanti ha vinto tra gli elmt, e ci rende felici per la costante e continua crescita, come persone e come atleta. E poi Lorenzo Fiana quarto tra gli allievi, sempre di buon umore, sempre gentile, sempre altruista, Mikhail Dotti quarto tra gli M1 al rientro alle gare (l’abbiamo quasi obbligato), Marco Onofri quinto negli M1, e poi Riccardo Arnaboldi quinto negli elmt, Giuseppe Acquistapace quinto negli M7, Alberto Consonni (il nostro bergamasco volante) settimo M2, Nicholas Consonni settimo ELMT, settimo anche Ruggero Carlettini negli M1, e ottavo Fabio Lampis negli ELMT. Mi fermo qui perché non mi piacciono gli elenchi , e questo sarebbe davvero lungo, ma la prestazione e la passione di ciascuno sono state straordinarie. Non potrei essere più orgoglioso di far parte di un gruppo come questo.


Ferdinando Sacco

304136da-95bc-4da7-8ab3-83bfdc87d1acJPGIMG_4907JPGIMG_4918JPGIMG_4928JPGIMG_8974JPG